IL CONNUBIO TRA MARMO E VINO: SCENIC BY NATURE

Condividi:

Per inaugurare il 2023, un progetto 100% Made in Italy e 100% Veronese, che unisce design, artigianato di lusso e arte di fare vino, in due prestigiose bottiglie-concept, a tiratura limitata. È “Scenic by nature” (Scenografico per natura) un’idea nata dalla collaborazione di Marmi Lanza e Cantina Valpolicella Negrar, che ha portato alla creazione di 2 Limited Edition di Amarone e di Ripasso, prodotti nel cuore della Valpolicella Classica. 

Il concept creativo innovativo, firmato da Studio Poletto, agenzia di Graphic Design e Comunicazione (San Giovanni Lupatoto), lega per la prima volta l’impresa di Dolcè, impegnata da oltre sessant’anni nella lavorazione delle pietre naturali, alla cantina di Negrar, 5 volte miglior cooperativa vitivinicola italiana, prima tra tutti ad aver etichettato e lanciato commercialmente una bottiglia di Amarone negli anni Trenta del Novecento, con dicitura “Amarone Extra della Valpolicella”. “L’idea è scaturita da un’importante tendenza del momento nel settore dell’architettura e che Marmi Lanza ha voluto far propria, ovvero la ricerca di materiali, che sappiano creare un collegamento diretto tra gli interni e la natura, che circonda l’ambiente urbano, riportando l’uomo in connessione con essa. Da questo desiderio di ritorno ad una naturale autenticità è nata l’intuizione di far incontrare la pietra con il vino, due mondi che nella terra trovano l’elemento comune e che insieme sono espressione dell’arte e della cultura di un territorio. In questo senso la scelta non poteva che ricadere su un partner veronese d’eccellenza: Cantina Valpolicella Negrar”, spiega Pietro Poletto, titolare e direttore creativo di Studio Poletto.  

Due bottiglie iconiche. Grazie a un’innovativa tecnologia di stampa su vetro, le bottiglie di Amarone e Ripasso “Scenic by Nature” sono avvolte da una “pelle” preziosa, creata per effetto di scenografiche texture delle quarziti Sandalus e Green Canyon firmate Marmi Lanza. Materie rare, che si fondono e si sublimano in un gioco ricercato di forme e di colori, tra corpi fluidi e solide consistenze.  

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA