CONOSCI TUTTI I NUMERI DELLA FARINA?

Condividi:

Quante volte, quando vogliamo preparare un dolce in casa, ci troviamo a girovagare tra gli scaffali del supermercato nell’eterna indecisione di scegliere quale farina utilizzare. Diciamoci la verità, almeno una volta nella vita è capitato a tutti! 

Ecco che oggi vogliamo approfondire le caratteristiche di ogni farina e in quale circostanza sia meglio utilizzare una piuttosto che l’altra. 

Partiamo col dire che comprendere la differenza tra le varie farine è importante per assicurare la migliore riuscita dell’impasto che vogliamo preparare. Ogni impasto, infatti, necessita di una diversa quantità d’acqua a seconda della farina utilizzata. 

Le farine si differenziano fra di loro principalmente per tre fattori: 

  • La materia prima 
  • La forza della farina (valore W) 
  • La percentuale di abburattamento 

Esistono poi delle classificazioni particolari per la farina più diffusa, quella di grano tenero, che prevedono diverse tipologie di farina: 0, 00, 1, 2 e integrale. 

In Italia, la differenziazione tra le farine è regolata dalla legge numero 187 del 9 febbraio 2001, la quale sancisce i livelli di cenere residua per ogni tipo di farina.  

Le farine di grano tenero sono sicuramente le più diffuse e utilizzate e si differenziano in farine di tipo 0, 00, 1 e 2. Ma cosa significano questi numeri? 

FARINA 0 E 00: ECCO LA DIFFERENZA! 

La Farina 00 è la più raffinata e debole e in essa restano amidoe glutine. Viene privata della crusca e del germe del chicco di grano e viene prodotta attraverso la macinazione a cilindri.  

Dati i minori tempi di lievitazione e l’irrisoria propensione a fare grumi, essa è particolarmente indicata per la produzione di dolci e prodotti da pasticceria 

La Farina 0 viene classificata come farina diforza media (compresa tra 180 e 280) con un contenuto del 10% di proteine. La farina 0 è indicata per la produzione di pane, pizze e focacce 

FARINA 0 E 1 

A differenza della farina 0, quella di tipo 1 contiene al suo interno delle minime tracce di crusca e germe, garantendo così un buon contenuto di fibre alimentari, vitamine e sali minerali. Il valore della forza di questa farina è compreso tra 180 e 350 (contro il 90-180 della farina di tipo 0).  

Essa assorbe circa il 65% di acqua e il 12% del suo peso è composto da proteine. È ideale per lievitazioni di media durata e per la produzione di pane, pizza tradizionale e piadine. 

FARINA TIPO 1 E TIPO 2 

La Farina 2, definita “semi-integrale”, contiene una percentuale di crusca e germe più alta rispetto alla farina di tipo 1 e contiene dei granuli di grosse dimensioni. A differenza delle farine integrali, le farine di tipo 2 sono più lavorabili e hanno un fattore W compreso tra 180 e 350. Questa farina è l’ideale per la panificazione e, insieme alla tipo 1, è una delle migliori farine per pizza. 

FARINA INTEGRALE E 00 

La farina integrale si differenzia dalla 00 perché possiede tutte le parti del chicco. Essa è composta per un 12%da proteine, ha unfattore W compresotra 280 e 300 e assorbe tra il 65% e il 75% del suo peso in acqua.  

Il pane prodotto con farina integrale è ottimo per chi cerca una valida alternativa al più comune pane bianco, avendo un ottimo profilo nutrizionale e carboidrati complessi.  

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA

CORSO CAFFETTERIA

Il corso di caffetteria offre una formazione completa, a partire da nozioni di botanica e studio del prodotto, apprendendo poi il corretto utilizzo delle macchine e degli strumenti di lavoro, fino ad arrivare alle tecniche di montatura del latte e versata, per un servizio altamente professionale.

CALENDARIO

Dal 07 al 08 febbraio 2022

Posti disponibili: 6

 

Dal 27 al 28 giugno 2022

Posti disponibili: 6 

Compila il form per la richiesta di iscrizione

Con la richiesta di iscrizione ti invieremo via mail la disponibilità dei posti e, se disponibile il corso, le coordinate per eseguire il pagamento della cauzione di € 150,00. La tua iscrizione al corso non verrà confermata finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.

BASIC BARTENDERING

Il corso BASIC BARTENDERING è pensato per chi vuole apprendere le basi e le principali tecniche di miscelazione.

Alla fine del corso sarai in grado di creare tutte le principali miscelazioni e avrai una buona conoscenza di base della materia.

CALENDARIO

Dal 17 al 20 gennaio  2022

Posti disponibili: 9

Dal 28 febbraio  al 03 marzo  2022

Posti disponibili: 9

Dal 16 al 19 maggio 2022

Posti disponibili: 9

Compila il form per la richiesta di iscrizione

Con la richiesta di iscrizione ti invieremo via mail la disponibilità dei posti e, se disponibile il corso, le coordinate per eseguire il pagamento della cauzione di € 150,00. La tua iscrizione al corso non verrà confermata finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.