IN EUROPA SCARSEGGIANO LE MATERIE PRIME: RISCHIO BLACKOUT

Condividi:

Negli ultimi tempi è emerso come i sistemi elettrici europei, compreso quello italiano, siano esposti alla fragilità della transizione verde.

Al momento non sono ancora in vista distacchi programmati o blackout come quello avvenuto giorni fa a Berlino dove centinaia di persone sono rimaste per ore al freddo, ma il rischio è ormai dietro l’angolo e gli esperti invitano alla massima prudenza nei prossimi mesi.

A metterci in guardia è il Copasir (Comitato Parlamentare per la sicurezza della Repubblica) e lo studio di Alessandro Clerici del World Energy Council, presentato a un webinar dell’Entsoe, l’associazione europea delle reti di alta tensione. Le indicazioni sono univoche: attenzione alla “tempesta perfetta”.

Le maggiori società elettriche confermano che l’attenzione deve rimanere alta ma non ci sono le condizioni di preoccupazione.

L’importante è che i fattori di rischio non si sommino perché, tutte insieme, le fragilità diventano crisi.

Cosa sta succedendo appena fuori dal nostro Paese?

La Germania ha appena spento due reattori atomici, affidandosi a carbone e metano. Ma a scarseggiare non è solamente il gas ma anche il litio per le auto elettriche e i sistemi di continuità.

Il nucleare francese invecchia ed esige fermate sempre più frequenti. Si spengono le grandi e potenti centrali di una volta, come quelle a carbone, e diminuisce la stabilità dell’alta tensione.

Tutto questo comporta un aumento accelerato dei costi, paralizza gli investimenti già pianificati e porta una possibile mancanza di ade3guate risorse energetiche in futuro, soprattutto se “i grandi sviluppi nelle energie rinnovabili e nei vettori energetici non raggiungeranno in tempo gli ambiziosi obiettivi”, come afferma Clerici del World Energy Council.

I costi ricadono sui consumatori spesso in modo invisibile: non è un caso che la Banca Centrale Europea abbia ammonito sul rischio di inflazione indotto dalla corsa all’energia verde.

Secondo Clerici, “per contrastare la variabilità e l’intermittenza degli impianti eolici e solari si prevedono nel 2050 circa 16 miliardi di chilowattora di sistemi di accumulo a batteria, oltre a un significativo supporto delle batterie di milioni di veicoli elettrici quando connessi alla rete. Tuttavia, nessun dispositivo collegato tramite inverter può fornire un contributo alla potenza di cortocircuito e all’inerzia del sistema elettrico necessaria per controllare variazioni rapide di frequenza e stabilità complessiva”.

 

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA

CORSO CAFFETTERIA

Il corso di caffetteria offre una formazione completa, a partire da nozioni di botanica e studio del prodotto, apprendendo poi il corretto utilizzo delle macchine e degli strumenti di lavoro, fino ad arrivare alle tecniche di montatura del latte e versata, per un servizio altamente professionale.

CALENDARIO

Dal 07 al 08 febbraio 2022

Posti disponibili: 6

 

Dal 27 al 28 giugno 2022

Posti disponibili: 6 

Compila il form per la richiesta di iscrizione

Con la richiesta di iscrizione ti invieremo via mail la disponibilità dei posti e, se disponibile il corso, le coordinate per eseguire il pagamento della cauzione di € 150,00. La tua iscrizione al corso non verrà confermata finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.

BASIC BARTENDERING

Il corso BASIC BARTENDERING è pensato per chi vuole apprendere le basi e le principali tecniche di miscelazione.

Alla fine del corso sarai in grado di creare tutte le principali miscelazioni e avrai una buona conoscenza di base della materia.

CALENDARIO

Dal 17 al 20 gennaio  2022

Posti disponibili: 9

Dal 28 febbraio  al 03 marzo  2022

Posti disponibili: 9

Dal 16 al 19 maggio 2022

Posti disponibili: 9

Compila il form per la richiesta di iscrizione

Con la richiesta di iscrizione ti invieremo via mail la disponibilità dei posti e, se disponibile il corso, le coordinate per eseguire il pagamento della cauzione di € 150,00. La tua iscrizione al corso non verrà confermata finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.